not necessarily an ordinary life

martedì 20 dicembre 2011

perchè io sono ancora una scienziata, dentro

"Le gioie più grandi che mi abbia dato la mia professione sono due. La prima è quella di avere avuto la consapevolezza, per qualche istante, di essere uno tra i primi essere umani a vedere qualcosa che l’universo aveva fino a quel momento tenuto nascosto. La seconda è quella di aver visto un mio interlocutore, qualcuno magari conosciuto per caso e con cui non avrei mai più parlato in vita mia, illuminarsi per aver capito per la prima volta qualcosa che gli era sempre sembrato astruso. Non sono sicuro, lo dico onestamente, di quale tra le due sia la gioia più grande"


http://www.ilpost.it/amedeobalbi/2011/12/19/apologia-del-divulgatore/

1 commenti:

luca ha detto...

ciao scienziata (^^) come stai??
o forse dovrei dire... dove stai? :-)
come ti starai organizzando per questi giorni di festa in arrivo??
dai che ci sentiremo per gli auguri...
è sempre un piacere passare in questo tuo angoletto nel web...
lo vedo come un punto fermo di una girella vagante che non conosce punti fermi ^^
un'abbraccione... a prestoooo!!!

Posta un commento

Elenco blog personale

Lettori fissi

Archivio blog

About me

La mia foto
Io non sono nero io non sono bianco io non sono attivo io non sono stanco io non provengo da nazione alcuna io, si, io vengo dalla luna io non sono strano io non sono pazzo io non sono vero io non sono falso io non ti porto jella né fortuna io, si, ti porto sulla luna