not necessarily an ordinary life

martedì 29 settembre 2009

sarà mica peccato?

Beh ecco, vedi, c'è questa chiesa scoperchiata dove entri e si vede il cielo. Cioè, se ci entri di sera, alzi gli occhi e conti le stelle, capisci? C'è una chiesa, nel pieno centro di un'antica città, che ne ha viste di tutti i colori ma adesso puoi camminarci e sentire il profumo del mare. Beh, ti puoi anche sedere, sulle pietre o nell'erba. Vedi, io mi ci sono anche sdraiata, col naso per aria. Poi sono arrivati dei musicisti che dovevano provare. Nella chiesa, sicuro! Jaaaaazz, come dice Paolo Conte. Quindi, ecco, mica me ne potevo andare, no? Un po' cercavo di riconoscere le stelle, un po' i profumi e un po' le musiche. Poi caspita hanno smesso di suonare, quindi sono uscita direttamente in un vicolo e ho camminato un po'. Allora, dicevo, c'è questa chiesa dove entri e non sai più dove sei, però ci stai bene. Ecco, pensavo, qui mica celebrano messa, però se potessi decidere, io le chiese le costruirei tutte così.

4 commenti:

giardigno65 ha detto...

non è peccato... (peppino di capri?)

ALegalAlien ha detto...

si si proprio lui!

☆Vale ha detto...

Chiesa sconsacrata?

ALegalAlien ha detto...

chiesa dello spasimo, a Palermo.

Posta un commento

Elenco blog personale

Lettori fissi

Archivio blog

About me

La mia foto
Io non sono nero io non sono bianco io non sono attivo io non sono stanco io non provengo da nazione alcuna io, si, io vengo dalla luna io non sono strano io non sono pazzo io non sono vero io non sono falso io non ti porto jella né fortuna io, si, ti porto sulla luna